È stata un’avventura interessante, quella delle GIF nel mondo di internet. Sebbene sia sempre stato il formato più utilizzato del web, ai tempi delle connessioni 56k e con la possibilità di elaborare solo 256 colori, erano allo stesso tempo l’incubo degli internauti e la gioia degli allora chiamati webmaster, per motivi differenti, ovviamente. I primi si ritrovavano ad attendere numerosi secondi (l’equivalente di un’eternità con il fuso orario del web) affinché la gif si mostrasse e, nel frattempo, tra colorazioniimbarazzanti e fotogrammi riprodotti in slow motion, la frustrazione saliva alle stelle; gli altri, invece, gioivano per il cartello “Work in progress” animato da inserire nella propria pagina in FrontPage.

L’ascesa delle gif come uno dei principali e più efficaci mezzi d’espressione dello spettro delle emozioni del genere umano la si deve a GIPHY, che ha persino rivalutato le imbarazzanti WordArt in flash (riposa in pace, caro compagno) che rinneghiamo di aver utilizzato almeno una volta nella vita. Buzzfeed ci ha anche costruito su uno stile editoriale. Perché ci sono mille modi e sfumature per dire “no” e le gif ci aiutano proprio ad esprimere quella corretta.

È quello che ha pensato Abhishek Singh, il creatore di Peeqo, il robotico assistente personale che risponde ai comandi con le gif. Sembrerebbe già qualcosa di assolutamente geniale, quella cosa per cui di solito si smette di leggere e si corre subito ad effettuare l’acquisto nerd del momento. Ma Peeqo è, per la gioia degli amanti del tech-DIY, un progetto che diventerà presto completamente open source, dunque replicabile e migliorabile da chiunque. O perlomeno, chiunque abbia familiarità con Raspberry Pi 3, Arduino e linguaggi di programmazione.

Dondola la testa se gli si chiede di riprodurre la musica, risponde ed interagisce tramite gif, comunica con qualsiasi dispositivo smart, ma nonostante tutto ciò, Peeqo non è solo l’ennesimo gadget tecnologico di cui dotarci per assaggiare la sensazione futuristica del controllo vocale.

È il suo creatore, che ci tiene a spiegare perché abbiamo bisogno di un assistente personale che comunichi tramite gif animate: allo stato attuale, per le intelligenze artificiali è impossibile provare emozioni e, di conseguenza, esprimerle. È molto difficile anche per noi esseri umani, al di là di uno schermo, capire l’esatta sfumatura di una frase scritta, ed è per questo che GIPHY ci viene in soccorso molto più spesso di quanto crediamo.

Con Peeqo quindi scopriamo le gif come linguaggio comune delle emozioni tra l’uomo e la macchina, ovviamente in attesa che il progresso tecnologico faccia il suo corso ed arrivi anche lì. Possiamo quindi goderci tranquillamente il nostro nuovo piccolo assistente personale, pensato per chi trascorre molte ore davanti al computer e ha bisogno di un motivatore pronto a far sorridere con balletti e gif o a tenere a bada lo stimolo di controllare i social network. Grazie ad un’estensione di Chrome ed un nostro comando vocale, Peeqo è in grado di bloccare l’accesso a Facebook o Twitter, semplicemente comunicandoci via gif la sua disapprovazione per il nostro poco autocontrollo.

Peeqo è un progetto interessante sotto molto punti di vista: oltre ad essere open source, l’attitudine del suo creatore verso la sua invenzione apre le porte ad un interessante spunto di riflessione, visto di recente in un certo telefilm che parlava di intelligenze artificiali. Peeqo è un “lui”, ha una sua personalità, non solo una cosa da poggiare sul tavolo per godersi le piene funzionalità dell’IoT; non è né il suo aspetto, né una voce a dargli un carattere, ma piuttosto la possibilità di esprimere emozioni diverse, anche non percependole, che lo rendono un compagno per cui provare un’empatia genuina, un po’ come per Wall-E qualche tempo fa.

Se avete visto abbastanza Westworld da voler diventare i prossimi Ford e Arnold, questo è il tutorial per dare vita (e gif) a Peeqo.

Scritto da Anna Sidoti

Persona nell’universo.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *